AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

mercoledì 19 ottobre 2016

"The bookish teapot" alla Fiera del Libro di Francoforte: ossia, guida di sopravvivenza per principianti

Buonasera miei cari lettori!
Oggi vorrei allietarvi con qualcosa di generale, che non sia una recensione o un'anteprima di qualche libro. Chi mi segue da un po' saprà che io sono di casa in Germania al momento, e che dal 2014 (anno in cui mi sono trasferita) smanio per poter visitare la più importante fiera internazionale del libro che si tiene come da tradizione a Francoforte.
Bene, quest'anno mi sono presa per tempo e ho deciso di andarci, e non soltanto come visitatore qualunque, ma come blogger.

Per chi non lo sapesse, questa fiera è aperta principalmente agli "addetti ai lavori", ossia editori, librai e tutti coloro che si occupano di promuovere i libri e venderne/acquistarne i diritti. In questa categoria rientrano anche i giornalisti, i blogger e gli youtuber, i quali hanno l'accesso gratuito tutti i giorni.
I privati cittadini, amanti della lettura che non rientrano in questa categoria possono visitare la fiera, certo, ma soltanto nel weekend, previo pagamento di biglietto d'ingresso.
Le porte sono state aperte oggi 19.10 e rimarranno aperte a tutti i "Fachbesucher" (=addetti ai lavori) fino al 23 ottobre, mentre i visitatori privati potranno accedere soltanto sabato 22 e domenica 23.
Altra nota, e non meno importante, che è bene sottolineare è che in questa fiera si ha il permesso di vendere e/o acquistare i libri soltanto l'ultimo giorno, ossia domenica 23. Non chiedetemi il perchè di questa scelta perchè personalmente non potrei rispondevi. Lasciatemi però dire che è un peccato.

In qualità di blogger, avendo a disposizione cinque giorni, ho deciso di visitare la fiera soltanto nel suo ultimo giorno. Il principale motivo è perchè soltanto in questo giorno posso portarmi a casa una carriola di libri! Non importa quanta gente ci sarà, Elisa ha deciso per domenica, e domenica sia!

Vi starete chiedendo come io abbia fatto ad avere un ingresso gratuito come blogger, immagino. Niente di più semplice. Tempo fa, intorno a giugno, mi sono registrata sul sito della fiera per ricevere l'accredito "Presse". In questo, ho dovuto inserire tutti i miei dati, ivi compreso l'url del blog che è stato poi verificato da chi ne aveva la competenza. E a fine agosto ho ricevuto il mio biglietto.
Se anche voi siete interessati, vi consiglio per il prossimo anno di prendervi per tempo ed iscrivervi. Il sito che a suo tempo avevo utilizzato è questo ma ora le iscrizioni online sono terminate; sarà possibile soltanto avere l'accredito alle casse nei giorni di fiera (sfidando la marea umana!!).

Ma ora veniamo agli aspetti più inerenti la fiera stessa.
Essendo la più importante sul panorama internazionale, ci sarà un ricco piano di eventi e presentazioni. Dando uno sguardo a cosa propone il programma nella giornata di domenica ho però constatato che pochi sono gli eventi e le presentazioni di libri "internazionali". Al contrario invece, vi è un'abbondanza di appuntamenti relativi a libri di autori tedeschi... che purtroppo io non conosco.
Però, tra tutti questi nomi sconosciuti ne spicca uno che sicuramente avrete sentito anche voi: Kerstin Gier sarà infatti presente allo stand della casa editrice S.Fischer per firmare le copie della "trilogia delle gemme". Che dite? Faccio un salto?

Guardando un po' all'Italia, il nostro bel paese sarà presente in questa fiera con ben 240 espositori: Mondadori, Piemme, De Agostini, Laterza, Einaudi, Adelphi... tutte le maggiori case editrici italiane saranno presenti a Francoforte, e - dando uno sguardo alla mappa dei padiglioni - occupano anche tanto posto. Non vedo l'ora di scoprire quali saranno i libri proposti!
Dal momento che di rado ultimamente mi capita di entrare in libreria poichè poche sono le volte che riesco a tornare in Italia, questa per me è un'occasione davvero ghiotta!

Non vorrei dilungarmi troppo a raccontarvi di come è organizzata la fiera; ritornerò sull'argomento la prossima settimana facendovi un resoconto dopo esserci stata.
Per ora mi limito solo ad elencarvi quello che, secondo me, è necessario per preparasi al meglio a questo evento (anche se è la prima volta che partecipo!).
  • In qualità di blogger, se volete accedere alla fiera tutti i giorni in cui sarà aperta vi consiglio di richiedere l'accredito "Presse" per tempo.
  • A settembre/ottobre iniziare a dare un'occhiata al calendario delle presentazioni e degli eventi segnandovi quelli che più vi interessano.
  • Munirsi di quadernetto e qualche penna per annotarsi le cose più interessanti proposte dalle varie case editrici.
  • Calzare scarpe comode è superfluo consigliarlo. Dando uno sguardo alla mappa dei padiglioni si potrà notare che sono molto grandi e su più piani, quindi si preannuncia una marcia di chilometri.
  • Se tra gli eventi ci sono presentazioni o firma-copie di autori che vi interessano allora - se lo avete - portatevi il libro da casa evitando così di comprarlo sul posto (si eviteranno in questo modo perdite di tempo prezioso).
  • Se siete blogger, un paio di bigliettini da visita in tasca fanno sempre comodo. Non si sa mai chi si può incontrare!
  • Cibarie e acqua in uno zaino portato da casa vi faranno risparmiare (i pranzi alle fiere, si sa, sono abbastanza salati).
Essendo in terra tedesca, questa fiera sarà visitata da moltissimi ragazzi che come noi sono amanti della lettura. Tra questi, molti sono blogger i quali hanno organizzato diversi "Bloggertreffen" (=raduni di blogger) per conoscersi l'un l'altro e visitare gli stand in compagnia. Personalmente non credo che parteciperò a quello che è stato programmato nel giorno in cui io visiterò la fiera, ma per entrare nel mood ho deciso di aderire all'iniziativa promossa dalla blogger di Literatouristin, ossia l'indossare un nastro turchese per essere riconosciuta come blogger da altre blogger... E' un'idea carina, che non mi impegna in raduni ma che però mi darà la possibilità di incontrare altre ragazze che come me scrivono di libri.

Se volete seguire da casa questi eventi e guardare più da vicino quelli che viene proposto quest'anno a Francoforte, vi consiglio di seguire su Instagram l'hashtag #fbm16. Troverete tante foto sulle quali sbavare... ma chissà, magari il prossimo anno sarete voi a scattarne qualcuna di persona.
Per ora è tutto. Se avete domande da farmi o per qualsiasi altra info, io sono a disposizione.
Vi aspetto la settimana prossima per il resoconto completo. Nel frattempo, se volete potete seguirmi su Instagram (trovate il link di rimando nella colonna destra del blog); pubblicherò tante foto in diretta!

Nessun commento:

Posta un commento