AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

mercoledì 20 aprile 2016

(Mini)Recensione: "Le grand diable" di Francesca Diotallevi


Titolo: Le grand diable
Autore: Francesca Diotallevi
Editore: Neri Pozza
Pagine: 37
Prezzo: 0,99€ (ebook)
Uscita: Aprile 2016

SinossiIn Valle d’Aosta, alla vigilia della Prima guerra mondiale, Fiamma vive appartata in un capanno tra i boschi e la comunità di Saint Rhémy, dove tutti la considerano una sorta di strega. Tutti, tranne il giovane Raphaël Rosset, che sente crescere per quella ragazza solitaria e dai capelli rossi un’irresistibile attrazione. Yann, suo fratello, tenta in tutti i modi di proteggerlo da quello che appare, ai suoi occhi, come un vero e proprio sortilegio e di salvaguardarlo dall’ira del padre. Partiti per una battuta di caccia guidata dal padre, in quei boschi che tutti ritengono abitati da streghe, i giovani fratelli scopriranno però di non essere così diversi...



Recensione
★★★★★
Era la prima volta che leggevo qualcosa di questa autrice, e devo dire che ne sono stata positivamente colpita.
Conoscevo già i suoi libri precedenti ma purtroppo non sono mai riuscita a leggerli. Dopo questo primo approccio però penso proprio che approfondirò la sua conoscenza.

Il libro in questione, che di un libro vero e proprio non si tratta dal momento che è un racconto prequel pubblicato soltanto in formato digitale, getta le basi e ci da una prima visione dei personaggi che saranno poi protagonisti di "Dentro soffia il vento" in uscita ai primi di maggio.
In questo racconto facciamo la conoscenza dei due fratelli Rosset, Yann e Raphaël.
Il loro rapporto è travagliato: nonostante abbiano idee contrastanti circa ciò che li circonda, nei momenti di difficoltà l'uno cerca sempre di proteggere e sostenere l'altro.
Avevo capito che i desideri sono figli ribelli della mente, più vicini al cuore che all'intelletto.
Così l'autrice ci preannuncia a cosa andremo incontro leggendo il suo prossimo libro: i desideri dei protagonisti sono tanto forti e proprio per questo motivo a volte possono lasciare in noi delle ferite profonde.
E tutto ciò lo fa, l'autrice, con una scrittura fresca ma allo stesso tempo matura, scorrevole e che non lascia spazio a dubbi.
Ho potuto piacevolmente constatare che, nonostante questo sia soltanto uno spezzone di una storia, tutto ciò che ci viene per ora raccontato è più che esauriente: i conflitti dei due ragazzi con il proprio padre, le credenze popolari e la personale percezione e visione delle cose di tutti i personaggi citati. Ognuno con le proprie idee e i propri desideri, i quali ci vengono presentati in modo completo nonostante ci troviamo difronte a poche pagine.

Per quanto mi riguarda, quindi, non posso far altro che consigliare questa mini-lettura in attesa di qualcosa di più corposo in arrivo tra qualche settimana.

2 commenti:

  1. Ho letto anche io questo racconto proprio qualche giorno fa e ne sono rimasta piacevolmente colpita! Un ottimo prequel per un romanzo che si preannuncia ricco di atmosfera e di personaggi dalle mille sfaccettature! *-* non vedo l'ora di leggerlo ! :D

    RispondiElimina