AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

giovedì 18 giugno 2015

Segnalazione Bompiani: "Il libro delle cose nuove e strane" di Michel Faber

Tredici anni dopo Il petalo cremisi e il bianco, Michel Faber torna con uno sfavillante romanzo.

Titolo: Il libro delle cose nuove e strane
Titolo originale:
Autore: Michel Faber
Editore: Bompiani
Pagine: 586
Prezzo: 21,00€
Data di uscita: 18 giugno 2015

SinossiTutto ha inizio quando Peter Leigh, un devoto uomo di fede, viene chiamato a compiere la missione di una vita, una missione che lo porterà a galassie di distanza dalla sua amata moglie, Beatrice, in territori forse ostili. Peter non può sottrarsi e parte. Ma a poco a poco si immerge nei misteri di un ambiente nuovo e incredibile, governato da un’enigmatica organizzazione conosciuta solo come USIC. Il suo lavoro lo porta a contatto con la popolazione nativa, apparentemente amichevole, alle prese con una pericolosa epidemia e ansiosa di ricevere gli insegnamenti di Peter – la sua Bibbia è il loro “libro delle cose nuove e strane”. Con sua moglie Peter intrattiene una fitta corrispondenza, ma le lettere di Beatrice all’improvviso si fanno sempre più disperate e Peter ne rimane scosso: tifoni e terremoti devastano interi paesi sulla Terra e i governi sono in bilico. La fede di Bea, un tempo faro delle loro esistenze, inizia a vacillare. La lontananza che separa i due amanti, misurata in distanze siderali, e agli estremi della quale ci sono un mondo appena scoperto e un altro ormai al collasso, minaccia di diventare una voragine incolmabile e sempre più profonda: mentre Peter cerca di conciliare i bisogni della sua congregazione con i desideri del suo strano datore di lavoro, Bea lotta per sopravvivere. Le prove che affrontano Bea e Peter mettono a nudo la loro fede, il loro amore, le loro responsabilità.

Con la stessa precisione di linguaggio e la forza narrativa di Il petalo cremisi e il bianco, Michel Faber torna con un romanzo di straordinaria intensità, con una storia d’amore indimenticabile e due personaggi che rimarranno nell'animo dei lettori.

DICONO DEL LIBRO
"C’è una domanda: cosa siamo disposti a fare, o a non fare, per amore? Un romanzo pieno di meraviglia e stupore, con un motore narrativo che ha la forza di una locomotiva."
Yann Martell, autore di Vita di Pi

"Questo è il secondo capolavoro di Michel Faber e, anche se diverso da Il petalo cremisi e il bianco, anche qui tutto è luminoso e memorabile. È il ritratto di un rapporto vivo, vitale, messo alla prova dalla lontananza. È un’indagine su ciò che la fede può ottenere, sulle montagne che può smuovere. Appassionante e senza scampo."
David Mitchell, autore di L’atlante delle nuvole

"Astonishing and deeply affecting"
Guardian Review

"Startlingly tender and bold in conception, it offers a bleak vision of our future that also holds fast to the hope that, in Larkin’s phrase, “what will survive of us is love"
Observer

"Thought-provoking."
Sunday Express

L'AUTORE
Michel Faber è nato in Olanda nel 1960 ed è cresciuto in Australia. Oggi vive nel nord della Scozia. È uno degli autori in lingua inglese più acclamati degli ultimi anni. Il romanzo che lo ha consacrato a livello internazionale è stato Il petalo cremisi e il bianco, uscito nel 2002 e diventato subito un caso letterario. Nei Tascabili Bompiani sono disponibili Le storie del petalo cremisi e I centonovantanove gradini.

4 commenti:

  1. Carino il coniglietto di Beatrix Potter che hai nell'intestazione. Anche tu sei una sua fan?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si esatto ;) sono una sua fan, e ho creato il banner proprio prendendo ispirazione dalle sue illustrazioni

      Elimina
  2. A me attira parecchio, me lo segno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ispira anche me, ed essendomi piaciuto moltissimo "Il petalo cremisi e il bianco" leggerò anche questo nuovo romanzo. I suoi libri sono super accurati, perciò non me lo voglio perdere

      Elimina