AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

sabato 17 gennaio 2015

Cinema #16: Recensione di "Into the woods"

Buonasera lettori e amanti del grande schermo!
Un'altra piccola novità del 2015 inerente il blog è che ho deciso di ampliare le recensioni "filmesche" anche a tutti i film che non sono tratti da libri, tenendo ferma la rubrica (se vogliamo chiamarla così) a cadenza casuale che prevede appunto la recensione di film tratti da carta stampata.
Quindi vi propongo oggi la recensione di Into the woods, il nuovo film della Disney che è l'adattamento al grande schermo del noto e omonimo musical.

INTO THE WOODS
★★★★

Regia: Rob Marshall
Anno di produzione: 2014
Cast: Meryl Streep, Emily Blunt, James Corden, Anna Kendrick, Chris Pine, Johnny Depp


Quando c'è di mezzo la Disney normalmente si ha la garanzia di una cosa fatta bene.
Non metto in dubbio neppure in questo caso questo dato di fatto, ma c'è un qualcosa che a me non ha convinto.

La storia ruota attorno a due maggiori fili conduttori i quali si intrecciano l'uno con l'altro più e più volte: abbiamo un panettiere (James Corden) e sua moglie (Emily Blunt) che non riescono ad avere figli causa una maledizione scagliata sulla famiglia di lui dalla strega vicina di casa (Maryl Streep), e poi abbiamo una madre e il proprio figlio, Jack, che non navigano in buone acque economiche.
Al gruppo di personaggi si aggiungono anche Cenerentola (Anna Kendrick) con la matrigna e le sue figlie e il principe, Cappuccetto Rosso con la nonna e il lupo cattivo (Johnny Depp) e Rapunzel col suo salvatore.
Questi sono tutti personaggi di secondo livello ma che hanno però ruoli non meno importanti perchè apporteranno alla storia il loro significativo contributo.

Nulla di cui lamentarsi riguardo alla storia e ai suoi personaggi: si son prese le maggiori delle favole dei fratelli Grimm, le si son mescolate per bene e le si è data un'unica ambientazione, il bosco (da cui il titolo "Into the woods"). In realtà è il bosco il vero protagonista di questa nuova favola: il bosco che rende le persone diverse, più audaci e più responsabili, più magnanime e più benevole.
Quello che mi lascia perplessa però è la lunghezza degli avvenimenti: si pensa che il film stia per finire dopo l'aver liberato la strega dalla maledizione (in fondo è lei quella che è sulle locandine e che da rilievo a tutto il film), ma invece no... ci siamo dimenticati di Jack e dei suoi fagioli magici.

Dal punto di vista della scenografia tutto perfetto: diversamente dall'ultimo film Disney, Maleficent, in questo caso si son fatte le cose per bene. Il precedente trasudava di finto da tutti i pori, con una protagonista troppo spigolosa; in Into the woods i personaggi sono più genuini (quasi tutti), i costumi sono più semplici ma di grande impatto, e la scenografia è di quelle d'altri tempi che trovi solo nelle fiabe e ti fa desiderare di venirci risucchiato dentro.

Riguardo ai personaggi invece ho un certo malessere e qualche dubbio:
Cappuccetto Rosso, in primis, con la sua voce troppo squillante e la sua impertinenza si è fatta detestare già nei primi minuti del film;
Cenerentola poi che non sa cosa vuole: la sua insicurezza è noiosa e quasi deprimente. Ragazza, lo vuoi o non lo vuoi sto principe?
Rapunzel: che fine ha fatto Rapunzel alla fine del film?
E per finire, la fantomatica sorella del fornaio: perchè alla fine i due non si ricongiungono?
Tutti dettagli su cui ci si potrebbe sorvolare sopra e aspettare un seguito per avere una risposta, se non fosse che in questo caso non vi è di base alcun secondo capitolo. Peccato!

Per quanto mi riguarda quindi, devo dedurre che, l'aver mescolato le maggiori fiabe intrecciando le vicende dei vari protagonisti per creare una storia sola, ha lasciato indietro qualche particolare che sommato al resto crea dei dubbi di un certo rilievo. Nel complesso però tutto è abbastanza gradevole: ecco, forse la durata del film è un pò troppa e dopo un certo punto si rischia di annoiarsi. Ma se vi piacciono le canzoni allora non avrete alcuna difficoltà a rimanere svegli fino alla fine!

NB: per darvi un'idea di Cappuccetto Rosso, vi consiglio la visione delle seguenti clip... nella seconda almeno fa quasi ridere.

5 commenti:

  1. Io non vedo l'ora di vederlo!!!Il fatto che abbiano mescolato più fiabe per ora mi incuriosisce...vedremo se rimarrò della stessa opinione dopo averlo visto!!! ^^

    RispondiElimina
  2. Ciao Elisa!! Non avevo ancora visto questi cambiamenti..mi piacciono tantissimo *_*
    Comunque, Into the wood voglio vederlo *_* e la tua recensione mi ha convinto ancora di più, anche se non hai gradito alcune cose (sono strana, lo so, lol) xD

    RispondiElimina
  3. Oh, questo film mi ispira tantissimo *---* La sola presenza di Meryl Streep nel cast è una garanzia di qualità (speriamo!) Letta la tua recensione, inoltre, ho la certezza che non potrà deludermi :)

    RispondiElimina
  4. Non vedo l'ora di vederlo *___* Spero di poterlo fare prestissimo perchè mi ispira tantissimo!

    RispondiElimina
  5. Non sapevo nemmeno dell'esistenza di questo film, ma ora sono proprio curiosa di vederlo!!

    RispondiElimina