AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

giovedì 6 febbraio 2014

Books on screen #7 Recensione di "Austenland"

Quale fan di Jane Austen e del periodo regency non potevo certo perdermi questo film, ed ecco a voi quindi la mia recensione in merito.

AUSTENLAND
★★★

Regia
Jerusha Hess

CastKeri Russell, JJ Feild, Jennifer Coolidge, Bret McKenzie, Georgia King, James Callis, Jane Seymour


Jane Hayes è una normalissima ragazza newyorkese che con il tempo ha sviluppato un'attenzione quasi morbosa nei confronti del personaggio di Mr Darcy, il protagonista di "Orgoglio e pregiudizio" di Jane Austen, tanto da immaginare che l'uomo con il quale passerà il resto della vita dovrà essere una sua copia perfetta. Il suo sogno sembra avverarsi quando ha la possibilità di fare un viaggio in un residence inglese, dove tutto è in pieno stile Regency, compresi i giardinieri e i gentiluomini, e si vive come nel romanzo della Austen. Purtroppo, a causa dei pochi soldi che ha a disposizione, a lei sono sempre riservati ruoli minori ma, catturando l'attenzione di un giovane cameriere, riuscirà a vivere l'avventura più romantica della sua vita.



La mia recensione
Avevo tante aspettative circa questo film. Tanto è stato il tempo che aspettavo di vederlo, e quando ne ho avuto l'occasione mi sono inesorabilmente cadute le braccia.
Senza tanti giri di parole posso definire questa pellicola come la solita commediola romantica; gli ingredienti ci sono tutti, dal primo all'ultimo. Quello che la rende un pò "diversa" dalle altre è l'aver basato il tutto sul più famoso romanzo di Jane Austen, "Orgoglio e pregiudizio".

Jane Heyes, come da trama, è una ragazza normale come tante altre, con in più soltanto quella passione (morbosa direi) per l'epoca regency che la rende in qualche modo "speciale".
Ossessionata com'è da tutto ciò che riguarda la Austen, decide di concedersi un viaggio in un resort a tema (chiamato Austenland appunto) al fine di realizzare il sogno della sua vita: vivere un'esperienza "alla Austen".
Fin qui nulla di spaventoso, anzi, l'idea di fondo è piuttosto carina...
Ma poi scopriamo dei particolari che ci fanno storcere il naso. Prendiamo Miss Elizabeth Charming per esempio, un'altra delle ospiti del resort: oltre ad ignorare il contesto entro il quale Austenland si basa (vedi clip sottostante), è oltremodo volgare e inappropriata, con un modo di parlare a mio avviso totalmente finto.
Un pò mi ricorda Mrs Bennet, o forse davvero il suo personaggio è proprio ispirato alla madre di Elizabeth Bennet?
Gli va dietro anche Lady Amelia Heartwright, anch'essa con una parlata finta e cadenzata, volutamente resa in questo modo... lode alle sue doti di attrice! Secondo me un certo che di Miss Bingley ce l'ha, e anche un pò di Lydia Bennet: un mix di entrambe ed esce Lady Amelia.
Continuando con la lista dei personaggi arriviamo a Mrs. Wattlesbrook, interpretata da Jane Seymour, la proprietaria del resort: Lady Catherine de Bourgh decisamente. Con la puzza sotto il naso, il commento o l'offesa sempre a portata di mano, non si fa mai mancare di mettere Jane Heyes in imbarazzo, sminuendola e considerandola una di poco conto soltanto perchè non ha potuto permettersi un "pacchetto vacanza" più lussuoso. Vi ricorda qualcosa questo circa il rapporto tra la zia di Darcy ed Elizabeth Bennet?
Ed infine arriviamo alla parte maschile del cast, con il Mr Darcy e Mr Wickham di turno.
I riferimenti ai due personaggi della Austen sono fin troppo evidenti in questo caso, anche se per quasi tutto il film io stessa sono stata fuorviata dal personaggio di Martin, il giardiniere del resort. A quanto pare ha recitato bene la sua parte all'interno di Austenland tant'è che pure Jane - fan numero uno di O&P - c'è cascata... come Elizabeth Bennet del resto, anche se quest'ultima si è ravveduta in minor tempo.
Mr Darcy invece... oh Mr Darcy col volto di JJ Feild è superbo! L'unico personaggio in questo film del quale io non mi sia stancata o che non avrei preso a schiaffi. Chi non vorrebbe un Mr Darcy così? Non dico che sia meglio di Colin Firth nella miniserie del '95, ma sicuramente meglio di Matthew Macfadyen lo è.
Per quanto riguarda le ambientazioni: un pò troppo lussureggianti e ricercate. Come si fa a vivere un'esperienza alla Austen con tutto quel kitsch che ci circonda? Camerieri con vestiti tali che sembrano usciti da Disnayland; mobili, arredamenti e paccottiglie varie che si nota lontano un miglio che sono finti. La sobrietà e la semplicità di Orgoglio e pregiudizio in Austenland pare non essere di casa.
Povera Jane Heyes, partita così su due piedi piena di aspettative risultate poi disilluse.

Giusto per dare un giudizio finale, devo dire che mi aspettavo un pò di più da questo film e da questa storia, anche soltanto nella scelta del cast e nella scenografia. Una nota positiva (o quasi) c'è, e sono le risate che in questo film non mancano. Si ride per non piangere? Maybe.
Alla fine vale comunque la pena guardarlo per la scena finale. D'altronde le scene finali valgono sempre (o quasi) il sorbirsi l'intero film, anche quando il film non è un cult...

N.B.: Questo film è basato sull'omonimo libro di Shannon Hale, ancora inedito in Italia.

4 commenti:

  1. Non conoscevo questo film, però sembra simpatico e carino! :)

    RispondiElimina
  2. L'ho trovato molto simpatico. Io lo conoscevo così, di sfuggita, avevo aspettative zero e mi ha divertito. Alla fine, è una satira, il grottesco abbonda e penso che il kitsch sia una scelta precisa degli autori. Ottimo il cast, su tutti Jennifer Cooleridge: mi fa morire dal ridere. :)

    RispondiElimina
  3. Questo film mi ha molto incuriosito...non lo conoscevo sinceramente! Cmq troviamo il tuo blog splendido e ci siamo unite al gruppo! Se hai piacere di ricambiare ti aspettiamo su http://viveremillevite.blogspot.it
    Cassandra&Tessa

    RispondiElimina
  4. CIao ti abbiamo nominata sul nostro blog per il LIEBSTER AWARD..qui c'è il link con le indicazioni http://viveremillevite.blogspot.it/2014/02/liebster-award-ovvero-questo-blog-non-e.html
    A presto!

    RispondiElimina