AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

giovedì 24 ottobre 2013

Books Tag #1: Your life in books

Buongiorno lettori!
Prima di arrivare alla vera essenza per cui sto scrivendo questo post lasciatemi fare una comunicazione di servizio: l'altro giorno ho "indetto" il primo giftaway del blog in tema Halloween. Sarà diviso in tre parti la cui prima terminerà già domani (trovate il post proprio qui). Avete ancora un giorno di tempo per partecipare, se siete interessati a vincere gli ebook che ho messo in palio. Quindi, affrettatevi! :)

Passando a cose più serie, era già da un pò che volevo cimentarmi anch'io in questa cosa dei tag. Sempre più spesso nella blogosfera saltano fuori post riguardo a questa "moda" che anche io pensavo di immettermi nella corrente e seguire il flusso. Così mi sono detta: perchè non fare una rubrica apposita solo per questi tag? Si lo so, le rubriche di questo blog sono tante e vi chiederete se mai riuscirò a seguirle tutte. Bè, lasciatemi dire che questa che inizia proprio oggi non avrà un appuntamento fisso settimanale, ma "uscirà" soltanto quando avrò il tempo di ricercare qualche tag carino.
Questa moda dei tag - dicevo - è diffusa soprattutto su youtube, ed è proprio qui che ho trovato il primo, facile facile, dopo tanto navigare (Your life in books).

(Prima di rispondere alle domande di questo tag vi dico già che - per la maggior parte delle risposte - mi baserò sulla mia "libreria digitale" che ho qui nel mio pc dal momento che quella "fisica" è a casa, dove mi è impossibile essere ora).

1. Trova un libro per ogni lettera del tuo nome.
E: Easy di Tammara Webber (libro carino - ma non troppo, l'ho letto un pò di tempo fa. Qui trovate la mia recensione)
L: La bambina senza cuore di Emanuela Valentini
I: Inferno di Dan Brown
S: Shades of life di Glinda Izabel
A: Anna vestita di sangue di Kendare Blake

2. Conta la tuà età lungo la libreria. Di che libro si tratta?
(Organizzerò la libreria in base alla data di ultima modifica del file in modo che - se li lasciassi in ordine alfabetico - non mi esca un libro con la lettera A)
"Cronache di piccoli miracoli di Darcie Chan. Qualcuno l'ha letto? Io ancora no... in fondo, con tutti i libri che ho qui - e quelli che entreranno a far parte della "collezione" nel frattempo!! - chissà quando arriverà l'ora di questo!!

3. Prendi un libro ambientato nel tuo paese, regione o stato.
Un libro ambientato in Veneto? Non saprei proprio. Prendo un libro di Andrea Vitali - ambientato in Italia, "Galeotto fu il collier". Qualcuno l'ha letto? A me ha catturato la copertina dal primo momento... quello che c'è dentro mi è ancora ignoto però XD

4. Prendi un libro che rappresenti la destinazione verso la quale vorresti viaggiare.
Nulla di più facile! Tutti quelli di Jane Austen valgono allo stesso modo perchè rappresentano l'Inghilterra. Ma siccome ne devo scegliere uno in particolare prenderò "Il petalo cremisi e il bianco" di Michel Faber che è ambientato a Londra ed è tra l'altro il mio libro preferito! (Qui se volete c'è la mia recensione).

5. Prendi un libro del tuo colore preferito.
Ardua scelta! Cioè, di libri del mio colore preferito - il blu - ne esistono tantissimi, ma sceglierne uno è difficilissimo! Vediamo, prenderò "Blue" di Kerstin Gier: oltre alla cover ha anche il titolo del mio amato colore XD

6. Di quale libro hai i ricordi più belli?
Di tanti in realtà... però se la scelta deve ricadere su di uno soltanto allora vi cito "Le parole del nostro destino" di Beatriz Williams: questo libro mi ha fatto proprio sognare. Dopo averlo terminato, sono rimasta per un paio di giorni come se fossi sulle nuvole! (Qui la recensione)

7. Quale libro hai avuto più difficoltà a leggere?
Indubbiamente "Casa desolata" di Charles Dickens. Ci sono voluti nove mesi per terminarlo! Proprio non riusciva a prendermi, ma questo forse già lo sapevate perchè ve ne avevo parlato in qualche altro post.

8. Quale libro nella tua lista TBR ti darà un grande senso di realizzazione una volta che l'avrai letto?
Mmm, in realtà sono tanti, soprattutto per il fatto che sono ancora lì da leggere. Ma vi direi che "Anna Karenina" e "Guerra e pace", entrambi di Lev Tolstoj, saranno i due mattoni che una volta terminati (entrambi li ho inesorabilmente mollati a metà durante la lettura!) mi faranno sentire realizzata... anche solo per il semplice fatto di essere arrivata all'ultima pagina!
Letti quelli potrò dire di essermi tolta un bel peso dalle spalle, e potrò finalmente passare alle versioni cinematografiche che per ora sto deliberatamente evitando per non incorrere in spoiler vari... e Dio solo sa quanta voglia ho di vedere l'ultimo film di Anna Karenina! Elisa, fatti forza!


Bene, questo è il mio tag. In teoria ora dovrei taggare (come dice il titolo appunto) qualcuno affinchè anche lui risponda a queste domande. Ma sarebbe un lavoraccio: dovrei contattare tutti i "nominati" perchè vengano a leggere questo post e poi creino il loro...
Sapete che vi dico? Chi avrà il piacere di leggere quello che ho scritto finora e avrà poi la voglia di fare questo tag è il benvenuto, che sia in un post sul proprio blog o anche semplicemente nei commenti qui sotto... Ogni vostra parola - come sapete - è sempre ben gradita! :)
Che dire, spero che questo post - e soprattutto le risposte - vi siano piaciute. Ditemi la vostra sui libri che vi ho citato! A presto con un altro appuntamento di "books tag"!

3 commenti:

  1. Che rubrica carina ^-^ questo tag è molto simpatico! Lo sai che anche io mi sentirò realizzata quando avrò letto "Guerra e pace" e "Anna Karenina"??? :D Anche perché, proprio come te, sto agognando di vedere il film con Keira Knightley e se non leggo il libro non posso farlo perché odio vedere la trasposizione cinematografica o televisiva di un romanzo prima di averlo letto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh questi due libri sono proprio belli tosti! per fortuna io ho una versione di Anna Karenina che è leggibile (l'ultima uscita con la Repubblica), ha una traduzione abbastanza scorrevole. Di Guerra e pace invece, Dio mi salvi!!! ho un mattone della Newton Compton, di quelli che andavano "di moda" circa 8 anni fa, molto pesante rispetto alle versioni di adesso... e la cosa che odio di più di questo libro è che le frasi in francese non sono tradotte -_- e se uno il francese non lo sa? mah...

      Elimina
  2. Che tag carinissimo!! *_* Tornerò a breve per farlo anch'io, è irresistibile! :) Per Anna Karenina e Guerra e Pace mi dico d'accordo sia col post che con i commenti... :) Anna Karenina l'ho iniziato e poi mollato lì (prima o poi lo riprenderò, credo, ma per ora è abbandonato a se stesso e nascosto da qualche parte nella libreria), però ho visto il film con Keira Knightley (non esattamente di mia spontanea volontà, perchè con Tolstoj ho un pessimo rapporto, ma mi è piaciuto davvero tanto, ma questo fate finta di non averlo letto :P). Anch'io odio vedere i film prima di aver letto il libro, ma avendo studiato Anna Karenina per un paio di esami me lo sono abbuonata (non è lo stesso, lo so, ma ho chiuso un occhio, anzi tutti e due). Guerra e Pace invece non l'ho nemmeno iniziato, ma sinceramente non credo che lo farò... Tolstoj proprio non mi va giù :(
    Comunque, tirata a parte, complimenti per il tag! :)

    RispondiElimina