AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

domenica 21 luglio 2013

Recensione: "Corner's Church" di Matteo Zapparelli

In una notte da lupi un caldo pomeriggio di luglio recensisco questo libro iniziato un pò di tempo fa e terminato oggi - chiedo venia all'autore che mi ha chiesto di leggerlo e recensirlo :)
Vedete cosa si fa qua invece di andare al mare? Sfido io che poi la mia cadavericità abbronzatura può fare invidia alle dame dell'800!

Titolo: Corner's Church
Autore: Matteo Zapparelli
Casa editrice: Narcissus Self Publishing
Pagine: --
Prezzo: 0,99€ (ebook)
Data di uscita: 2013


SinossiAlex Snyder, detto il Biondo, è un agente federale la cui unica ossessione è quella di trovare e ammazzare con le proprie mani un pericoloso serial killer, soprannominato Serpe, che ha ucciso il suo più caro amico e collega Bob. Il Biondo è un uomo malato, al quale un grave tumore al cervello ha concesso al massimo un paio d'anni. La sua vita non ha più alcun valore. Pur di trovare Serpe è disposto a tutto, scendendo a qualsiasi compromesso.
Seguendo le tracce dell'assassino il Biondo giunge a Corner's Church, una minuscola cittadina del Colorado, dove stringe un patto con il vicesceriffo Benson, un uomo arrivista e svogliato, il cui unico interesse è concludere la carriera in bellezza. Tenendo nascosto il caso all'FBI, Benson spera di prendersi tutti i meriti, lasciando al Biondo la sua personale vendetta.
E' un gioco perverso, quello di Serpe, ma è un gioco nel quale solo il Biondo è protagonista...



La mia recensione
ATTENZIONE: LE PARTI OSCURATE CONTENGONO SPOILER

Dopo una serie di svariati romanzi "rosa" un thriller degno di questo nome ci voleva proprio.
Un pò di sana suspance che ti toglie il sonno era quello di cui avevo bisogno per riprendere la via della lettura.
Di thriller in questi ultimi anni ne ho letti pochi, forse si contano sulle dita di una mano. Per lo più erano mystery storici, ma nessuno in quanto a tensione ha uguagliato questo libro di un autore mio corregionale.

La trama sembra un episodio di Criminal Minds, dove c'è questo serial killer di turno che si diverte ad andare in giro a uccidere le povere donne indifese: le sorprende tutte nel sonno, le strappa dai loro letti e le trasporta in luoghi isolati e diroccati per far di loro nuovi abitanti del cimitero.
E a seguire le tracce di questo "S.I." è immancabilmente l'FBI, racchiusa tutta in questo caso nel personaggio di Alex Snyder: il classico agente federale tutto parolacce e sigarette che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno.
Sin qui tutto bene se non fosse che Alex ha preso "a cuore" questo caso tanto da seguire l'assassino seriale in capo al mondo, e il capo al mondo è la Corner's Church del titolo.

In questo libro le scene dei delitti, raccontate "in diretta" e non tramite flash-back dopo che i vari corpi sono stati ritrovati (del tipo, quando l'agente di turno che ipotizza la causa del delitto con tanto di scena sfuocata al rallentatore dove si vede l'assassino in azione), possono far concorrenza a "Non aprite quella porta". E Dio solo sa quanto quel film mi abbia fatto paura.
Ma ciò fa parte delle regole per essere un perfetto thriller.
Le vicende si susseguono tutte una dietro l'altra senza intoppi, grazie anche all'aver adottato la divisione in brevi capitoli che rendono la lettura ancora più scorrevole.
In alcuni punti salta fuori qualche personaggio o avviene qualche vicenda che è un caso a sè - o almeno così a me è parso dato che alla fine del libro di loro non si sa più nulla.
Forse è stata una scelta fatta non a caso per lasciare intenzionalmente il lettore con qualche dubbio, dal momento che - per quanto riguarda la trama principale - i dubbi vengono tutti dissipati nelle ultime pagine.

Un finale che non ti aspetteresti. O meglio... io non mi sarei aspettata!
Forse perchè sono troppo abituata ai lieti fini.
Ma ciò nonostante i dubbi e i perchè vengono svelati tutti.
E ti accorgi che tutti ha filato: una storia ben pensata e ben scritta.
Degna di essere messa accanto ai maggiori thriller americani... ma che orgogliosamente stavolta possiamo dire che è tutta italiana!
Un romanzo con una buona dose di suspance, una storia che io vedrei bene in una serie tv (quanto amo io le serie tv "poliziesche" americane? T-A-N-T-O-!), e - se siete tanto sfortunati da leggere di un omicidio prima di andare a dormire - anche da incubi... no, non esageriamo, però vi ritroverete a dover accendere tutte le luci sul vostro cammino quando siete in casa da soli la sera.
Da ultimo, azzeccatissima la cover adottata per questo ebook: rende bene l'idea di "una notte da lupi" che nel romanzo la fa da padrone.
Dò quattro stelline a questo libro, l'ultima la tengo per me per il finale che mi ha lasciato un pò a bocca asciutta...

Il mio voto

1 commento:

  1. Grazie di cuore, Elisa, per la bellissima recensione! Spero di poterti far leggere presto altre mie opere, un caro saluto e in bocca al lupo per il tuo blog!

    Matteo

    RispondiElimina