AVVISO
Dall' 1 Aprile 2017 tutte le collaborazioni con case editrici e autori sono sospese.
Mi riservo di pubblicizzare soltanto i libri che ritengo per mio gusto interessanti.
Qualsiasi altra richiesta non verrà presa in considerazione.

    

lunedì 14 gennaio 2013

Anteprima: "Morte a Pemberley" di P.D. James

Oggi vi propongo una novità che non avrei mai sperato di vedere tradotta in Italia.
Si tratta di Death comes to Pemberley di P.D.James, uscito nel 2011 in Inghilterra e diventato poi un bestseller negli Stati Uniti.
Il titolo italiano, in uscita il 22 gennaio per Mondadori, è "Morte a Pemberley", traduzione fedele di quella originale, e devo dire che anche la scelta della copertina per la versione italiana riprende quasi totalmente la grafica dell'inglese (anche se ce ne sono varie versioni).

Titolo: Morte a Pemberley
Titolo originale: Death comes to Pemberley
Autore: P.D. James
Casa editrice: Mondadori
Pagine: 348
Prezzo: 18,50€
Data di uscita: 22 gennaio 2013


Trama
Profonda estimatrice di Jane Austen, P.D. James sceglie di confrontarsi con la sua opera più nota, Orgoglio e pregiudizio, rivisitandola con originalità e rispetto e conferendole il suo tocco inconfondibile con una sorprendente trama gialla.
Inghilterra, 1803. Sono passati sei anni da quando Elizabeth e Darcy hanno iniziato la loro vita insieme nella splendida tenuta di Pemberley. Elizabeth è felice del suo ruolo di padrona di casa ed è madre di due bellissimi bambini. La sorella maggiore Jane, cui lei è legatissima, vive nelle vicinanze insieme al marito Charles, vecchio amico di Darcy, e il suo adorato padre, Mr Bennet, va spesso a farle visita.
Ma in una fredda e piovosa serata d'ottobre, mentre fervono gli ultimi preparativi per il grande ballo d'autunno che si terrà il giorno successivo, l'universo tranquillo e ordinato di Pemberley viene scosso all'improvviso dalla comparsa di Lydia, la sorella minore di Elizabeth e Jane. In preda a una crisi isterica la giovane donna urla che suo marito, l'ambiguo e disonesto Wickham, non gradito a Pemberley per la sua condotta immorale, è appena stato ucciso proprio lì, nel bosco della tenuta.
Di colpo, l'ombra pesante e cupa del delitto offusca l'eleganza e l'armonia di Pemberley, e i protagonisti si ritrovano loro malgrado coinvolti in una vicenda dai contorni drammatici.
Grande conoscitrice delle ambiguità dell'animo umano, P.D. James con Morte a Pemberley firma un romanzo giallo di grande atmosfera, regalando una seconda vita agli indimenticabili personaggi di uno dei classici più amati della letteratura.



Di questa autrice non ho ancora letto nulla, ma chi l'ha fatto mi ha detto che i suoi mistery sono molto belli. E quindi, per mio conto, non vedo l'ora di leggere questo libro, anche perchè è un genere che mi piace molto e mescola ambientazione ed epoca a me congeniali!
L'anno scorso ho trovato in una libreria la versione in inglese (quella con la copertina gialla) ed ero quasi tentata di prenderla ma poi l'ho rimessa sullo scaffale.
Voi cosa ne pensate? Qualcuno ha già letto questo libro in inglese e può darmi un giudizio?


Booktrailer internazionale




L'autrice

P.D. James, nata nel 1920, eletta alla camera dei Lord e insignita del titolo di baronetto per i suoi meriti di scrittrice, è considerata la maggiore autrice vivente di detective fiction. Per trent'anni ha lavorato in vari settori del British Civil Service, tra cui il dipartimento di polizia e diritto penale del ministero dell'Interno. È stata commissario per la BBC e influente membro del British Council.

1 commento: